PREMIO "ASSOCIAZIONE AMICI DEL MUSEO STORICO
DELLA CITTA' DI BERGAMO"

In collaborazione con
Credito Bergamasco, Ufficio Provinciale Scolastico di Bergamo,
Museo storico della Città - Museo Donizettiano

 

 

L'Associazione degli Amici del Museo storico, in collaborazione con il Credito Bergamasco e l'Ufficio Scolastico Provinciale, ha indetto, all'inizio dell'anno scolastico, un bando di concorso rivolto alle scuole delle città e provincia per la realizzazione di lavori multimediali su tematiche di storia dell'800 e '900 che tenessero conto dei riflessi in ambito locale.

L'iniziativa è maturata nell'ambito del progetto "Multimedialità & Storia", finanziato dal Credito Bergamasco con il supporto dell'Associazione Amici del Museo, che ha visto la realizzazione di un corso di aggiornamento per insegnanti e l'allestimento della sala multimediale, corredata di laboratorio informatico, presso il Museo.

L'iniziativa ha permesso inoltre di consolidare il rapporto tra scuola e museo, di arricchire la mediateca dei lavori didattici e, in un prossimo futuro, di mettere a disposizione on line sul sito del Museo le realizzazioni degli insegnanti e dei ragazzi.

La giuria, composta dagli enti promotori, pur ritenendo di notevole interesse tutti i lavori presentati, tra i quali si segnalano: Il Concilio Vaticano II (classe V I del Liceo Scientifico F. Lussana, insegnante Mariella Valenti) e Le donne e il fascismo (Lucia Molinari, Liceo Scientifico L. Mascheroni), ha assegnato i seguenti premi per un valore di tre milioni ciascuno a:

 

PREMIO ASSOLUTO

Autore: Mauro Danesi, Liceo scientifico L. Mascheroni. Titolo: Frammenti e memorie di storia locale. Conseguenze e riflessi in ambito locale dell'emanazione delle leggi razziali e dell'antisemitismo durante il regime fascista.

Il lavoro è stato premiato per la metodologia storiografica adottata, per aver utilizzato il patrimonio storico esistente presso il Museo storico della Città e la Biblioteca Civica A. Mai e per la sua originalità.

In particolare l'autore ha realizzato interviste ai testimoni della repressione antisemita a Bergamo, con speciale attenzione al mondo clericale; ciò ha permesso di approfondire il tema, sino ad oggi poco conosciuto, del ruolo delle Suore dell'Istituto Palazzolo e dei sacerdoti vicini all'Azione Cattolica e a L'Eco di Bergamo nella protezione degli ebrei perseguitati. Da segnalare inoltre le interviste realizzate ad Ambivere presso i testimoni dell'arresto delle sorelle Levi, farmaciste del paese (due di loro scomparse nei campi di sterminio).

 

 

PREMIO SCUOLE SUPERIORI

Autore: classe II D, Insegnante Gabriella Pesce, Istituto Tecnico Commerciale B. Belotti. Titolo: A lezione di storia dai nonni.

La ricerca ha utilizzato le fonti orali, attraverso le interviste ai nonni degli studenti, corredandole con i periodici del periodo bellico e post bellico. Inoltre, la appropriata scelta delle musiche e delle immagini legate ai vari periodi storici presi in esame rendono il cd estremamente efficace e accattivante da un punto di vista comunicativo.

Valutando estremamente innovativa la scelta di utilizzare le fonti orali per l'insegnamento della storia, la Commissione del premio si augura che il lavoro di ricerca venga ulteriormente approfondito e che la sezione dedicata alle riflessioni degli studenti possa raggiungere un maggior grado di consapevolezza.

 

 

PREMIO SCUOLE MEDIE

Ad ex aequo:

a) Autore: alunni del laboratorio di multimedialità della sezione staccata di Gorno della Scuola media statale Giovanni XXIII di Ponte Nossa, insegnanti: Paola Migliavacca, Marcella Zecca. Titolo: La Val del Riso e le sue miniere.

Il lavoro ha preso in esame il territorio della Val del Riso in tutte le sue componenti: geografiche, scientifiche, economico-sociali, storiche, religiose, della cultura popolare. La finalità della ricerca è stata così sintetizzata dagli stessi alunni: "studiare la storia significa soprattutto scoprire chi siamo e da dove veniamo". Il risultato raggiunto riflette pienamente gli obiettivi posti dagli stessi ragazzi e condivisi pienamente dal Museo storico, anche per l'utilizzo di fonti storiche assai diverse tra loro: documenti, oggetti dei musei di valle, fonti orali, musiche, osservazioni naturalistiche.

Per questi motivi la ricerca sul territorio si presenta esaustiva, anche se la navigazione risulta limitata a causa del software utilizzato.

 

b) Autore: classe III B, Istituto comprensivo Sorelle De Marchi di Gromo, insegnanti Carmen Gusmini e Antonella Andreoletti. Titolo: Gromo in epoca fascista.

La ricerca è partita dalla storia locale per giungere alla storia nazionale; questo ha permesso di uscire da una visione localistica della storia e di legare l'esperienza concreta dei ragazzi ai grandi avvenimenti sovra nazionali. Di particolare interesse la sezione della cultura dedicata alla scuola di Gromo, la propaganda e la cultura popolare nell'epoca fascista, con fotografie d'epoca, trascrizioni da quaderni scolastici, esame del repertorio musicale e interviste agli abitanti del paese. La realizzazione è stata anche particolarmente apprezzata per l'utilizzo completo dei media, che ne fanno un vero e proprio "lavoro multimediale", che verrà pubblicato sul sito del museo.

 

 

 

 

 

La premiazione avverrà giovedì 7 giugno alle ore 18.00 presso il Museo storico della Città, in Piazza mercato del fieno, 6a

 

Segreteria del premio-infoline:
Museo storico della Città di Bergamo, Piazza Mercato del fieno, 6a, 24129 BERGAMO;
URL: www.museostoricobg.org;
( 035247116;
e-mail: info@museostoricobg.org.


Indice

Didattica Eventi Annuario del Museo Biblioteca Pubblicazioni