ISTITUTO BERGAMASCO PER LA STORIA DELLA RESISTENZA
E DELL' ETA' CONTEMPORANEA
Via Torquato Tasso, 4 - 24121 BERGAMO
tel. 035 238849 - fax 035 220525  E mail: isrecbg @iol.it
Apertura al pubblico: 9.00 - 12.00/ 14.30 - 18.00
esclusi mercoledì e sabato pomeriggio, chiuso la domenica
Attività
   Archivio   Biblioteca - emeroteca   Archivio fotografico   Fonoteca   Videoteca  Rivista Pubblicazioni


Attività

L'Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea è stato costituito a Bergamo nel 1968 per volontà di esponenti della Resistenza e di giovani interessati allo studio della lotta di liberazione e della storia contemporanea; è associato all'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, fondato nel 1949 da Ferruccio Parri. L'Insmli -riconosciuto con la legge dello Stato n. 3 del 16 gennaio 1967 - ha dato vita ad una rete capillare di Istituti per lo studio della Resistenza e della storia contemporanea e ha firmato un protocollo di intesa con il Ministero della Pubblica istruzione per l'attuazione di programmi comuni "per la ricerca e il sostegno alla sperimentazione, per la diffusione di contenuti e metodologie finalizzate a rendere effettivo patrimonio di tutti gli studenti una formazione storica attenta alla complessità delle relazioni fra passato e presente, con particolare riferimento a storia contemporanea, educazione civica e cultura costituzionale".

L'Isrec Bg svolge attività di ricerca scientifica, pubblicazione di monografie, saggi, guide e cataloghi nonché della rassegna semestrale "Studi e ricerche di storia contemporanea"; promozione culturale, di ricerche storiche e di borse di studio; organizzazione in proprio o in collaborazione con altri enti di cicli di lezioni, corsi di aggiornamento, seminari, mostre di carattere storico,assistenza e consulenza per insegnanti di tutti gli ordini scolastici, per tesi di laurea per le quali fornisce esperti, documenti, strumenti, e per iniziative diverse.

Archivio

Vicino al nucleo originario della documentazione sul movimento resistenziale della provincia (oltre ai molti fondi personali, vanno segnalati in particolare gli archivi Cvl, Ufficio patrioti e Anpi), conserva materiali inerenti alla storia politica, sociale e economica della bergamasca dalla fine dell'Ottocento al secondo dopoguerra. Sono inoltre depositati e ordinati - tra gli altri - gli archivi del Pci, Pda, Pdup di Bergamo, del Consiglio di fabbrica della Dalmine, del periodico 'La Cittadella", dell'Associazione "Giustizia e libertà" e del Comitato antifascista bergamasco.

Comprende anche un centro di documentazione con materiale a partire dagli anni Sessanta. Guide e descrizioni ne facilitano la consultazione e l'utilizzo. E in corso l'informatizzazione delle carte conservate.

Biblioteca-emeroteca

La Biblioteca-emeroteca è specializzata per la storia contemporanea, con particolare riguardo all'antifascismo e alla Resistenza. Ha un patrimonio di circa ventimila tra volumi e opuscoli, che sono consultabili in sede o a prestito secondo le normali regole bibliotecarie.

Conserva inoltre periodici e tesi di laurea.

La Biblioteca - arricchita, tra gli altri, dai fondi librari Riccardo Bauer, Mario Pacor e Arialdo Banfi - è inserita nel Sistema bibliotecario urbano di Bergamo dal 1988.

L'emeroteca ha una notevole dotazione di testate - locali e nazionali - pregresse, e oltre 100 abbonamenti in corso a riviste di settore.

 

Archivio fotografico

Raccoglie circa 10.000 immagini dal primo Novecento agli anni Sessanta. Di particolare rilievo la documentazione sulla Resistenza, sul movimento operaio, sull'emigrazione e su aspetti della vita sociale e politica bergamasca nell'arco di circa un secolo.

Comprende anche una raccolta di cartoline di propaganda e illustrate, a partire dai primi anni del secolo.

Fonoteca

Contiene oltre 600 registrazioni di testimonianze dell'antifascismo, della Resistenza, delle due guerre mondiali, del movimento operaio, di vari aspetti di vita socio - politica della provincia, raccolte a partire dalla fine degli anni Sessanta.

Conserva inoltre una raccolta di nastri con incisioni di lezioni, convegni e seminari organizzati dall'Istituto.

Videoteca

Conserva filmati e documentari, sempre legati ai campi d'attività dell'Isrec Bg. Esiste una sezione dedicata agli elaborati didattici.

Rivista

 

Rivista semestrale edita dal 1970, inizialmente con il titolo di "Ricerche di storia contemporanea bergamasca".

Pubblica saggi, rassegne, note e discussioni, documenti, testimonianze, relazioni su convegni, schede bibliografiche e un notiziario sulla vita dell'Istituto.

 

Pubblicazioni

Il filo di Arianna

 

Collana di storia

I. Angelo Bendotti - Giuliana Bertacchi, Il difficile cammino della giustizia e della libertà. L'espienza azionista nella Resistenza bergamasca. (esaurito)

2. Anna Cento Bull, Capitalismo e fascismo di fronte alla crisi. Industria e società bergamasca 1923-1937. (L. 16.500)

3. Gianluigi Della Valentina, Terra, lavoro e società. Fonti per la storia del Bergamasco in età contemporanea. (L. 18.000)

4. Angelo Bendotti - Giuliana Bertacchi, Liberi e uguali. La Camera del lavoro di Ber-gamo dalle origini alla prima guerra mondiale. (L.10.000)

5. Angelo Bendotti - Giuliana Bertacchi -Gianluigi Della Valentina, Comunisti a Bergamo. Storia di dieci anni 1943-1953. (Presentazione di Giuseppe Chiarante). (L. 12.000)

6. Gabriella Cremaschi, "Per il maggior bene del popolo" . Il Partito popolare a Bergamo (1919-1926). (L. 12.500)

7. Angelo Bendotti - Giuliana Bertacchi -Mario Pelliccioli - Eugenia Valtulina, Prigionieri in Germania. La memoria degli internati militari. (L. 32.000)

8. Claudia Pighizzini, Federico Maironi e le origini del socialismo bergamasco (Introduzione di Angelo Bendotti). (L. 15.000)

9. Autori vari, Havvi gente buona et laboriosa. Vilminore nel Novecento. (Presentazione di Piero Bonicelli). (L. 30.000)

10. Aroldo Buttarelli - Carmela Maltone, La colonia agricola "S. Alessandro" a Blanquefort du Gers. Storia e mernoria (1924-1960). (Presentazione di Mario Invernicci). (L. 25.000)

11. Angelo Bendotti - Giuliana Bertacchi -Eugenia Valtulina, Quel campo oltre la ferrovia. La Casa del popolo di Romano di Lombardia. (Presentazione di Attilio Berardi). (L.20.000)

12. Aroldo Buttarelli, Metallurgici, meccanici ed affini. Per una storia della Fíom di Bergamo dalle origini all' avvento del fascismo. (Presentazione di Marcello Gibellini). (L. 22.000)

I segni

I. Luciano Galmozzi, L'avventurosa traversata. Storia del Premio Bergamo, 1939-1942. (L.24.000)

Quaderní della Bíblioteca

 

"Di Vittorio" CGIL Bergamo

I. Angelo Bendotti - Eugenia Valtulina, Uomini, macchine, lavoro. Immagini fotografiche dalla fine Ottocento agli anni Cinquanta. (L. 15.000)

2. Angelo Bendotti - Eugenia Valtulina, Il pane degli altri. Emigrati e immigrati nella provincia di Bergamo dalla fine Ottocento ai giorni nostri. (L. 20.000)

3. Camera del Lavoro Cgil Bergamo, Lavoro nero e dintorni. Un' indagine sul lavoro illegale nella provincia di Bergamo. (L. 18.000)

 

4. Carlo Simoncini, Cronaca dì una serrata. I fatti di Sarnico (maggio 1961). (Prefazione di Bruno Trentin). (L. 20.000)

Il punto

1. Carlo Leidi, Bergamo, o cara. Verso una città senza memoria. (Presentazione di Francesco Indovina). (esaurito)

2. Carlo Simoncini, La grana del Seminario nei diari del sindaco di Bergamo Tino Simoncini. (L. 25.000)

Segmenti

I. Angelo Bendotti, L'acqua, la morte, la memoria. Il disastro del Gleno. (ristampa) (L. 10.000)

2. Enzo Quarenghi, Crespi dAdda: la fabbrica e il villaggio. (esaurito)

3 Francesco Trombetta, Un paese, un fotografo. Gazzaniga nelle immagini di Giorgio Bonomi. (esaurito)

4. Mario Pelliccioli, La storia è andata così. Valzurio, un paese sulla montagna. (Presentazione di Giuliana Bertacchi). (L. 10.000)

5. Giuliana Bertacchi - Mario Pelliccioli -Giuseppe Pisoni, Un dopoguerra diverso. I comunisti a Bergamo dalla Liberazione agli anni Cinquanta. (esaurito)

6. Osvaldo Vezzoli, Divisi a metà. L' aggregazione di San Pancrazio a Palazzolo sull'Oglio. (esaurito)

 

 

Strumenti

1 - Vittorio Naldini, I rossi, i bianchi, i padroni. Lotte sindacali a Bergamo 1949-1965. (Presentazione di Angelo Bendotti). (L. 15.000)

2. Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea, Le carte di una vita. Il fondo don Agostino Vismara, a cura di Giuliana Bertacchi, Aroldo Buttarelli, Luisa Vismara. (L. 15.000)

Fuori collana

Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, Italia contemporanea. Indice analitico 1974-1996 a cura di Andrea Curami e Paolo Ferrari. (Prefazione di Massimo Legnani). (L. 25.000)

Calendario

I. Marino Anesa, "Vedevamo la fame, i morti e le stelle" ' Due donne parlano della loro cultura. (L. 12.000)

2. Bruno Bianchi - Marco Sorelli, La mitraglia sul campanile. Cornalba 1944. (Presentazione di Angelo Bendotti). (esaurito)

3. Ivana Pellicioli, Tirava un forte vento. Diario della Guerra Itala-Austro ungarica di Alfredo Valenti. (L. 10.000)

4 Giuseppe Brighenti, Dopo il mese di aprile. Autobiografia di un giovane comunista 1945-1953. (Presentazione di Gian Carlo Pajetta). (L. 13.000)

5 Mino Botti - Enzo Quarenghi, La cà del dìáól Il Circolo dei lavoratori di Iseo. (esaurito)

6. Giampiero Valoti, 'A sollievo dei diseredati" La sezione di Bergamo della Società Umanitaria. (L. 12.000)

7. Bruno Ceresoli - Gianluigi Della Valentina - Vincenzo Malvestiti, Anno Domini. Madone nei documenti dellArchivio parrocchiale (1593-1991). (Presentazione di Piero Brunello). (L. 14.000)

 

8.Bruno Bianchi, Cinquant'anni di memoria. Cornalba 1944-1994. (Presentazione di Mario Invernicci). (L. 15.000)

9. Giorgio Schena, "C era solo la miniera" miniere e minatori in Val del Riso. (Presentazione di Angelo Bendotti). (L. 15.000)

10. Luigi Goisis, 'Non si può morire così per via " Il diario di prigionia de1l' IMI 7377, a cura di Angelo Calvi e Giacomo Goisis. (L. 20.000)