Cronologie

Cronologia dei fatti storici più importanti accaduti nel mondo, in Europa e in Italia nella prima metà dell'Ottocento

Mondo

Europa

Italia
    1814 Congresso di Vienna (novembre 1814 - giugno 1815).    
1815 (settembre) Austria, Russia e Prussia firmano a Parigi il trattato della Santa Alleanza cui in seguito aderirà anche la Francia, ma non l'Inghilterra. L'alleanza impegna i sovrani ad un aiuto reciproco e a fondare la politica estera sui precetti della religione, della giustizia, della carità cristiana e della pace. Di fatto resta priva di efficacia reale. 1815 Restaurazione dei regimi assolutistici
1815 (novembre) Si costituisce la Quadruplice Alleanza tra Austria, Russia, Prussia e Inghilterra. Si tratta di un accordo in funzione antifrancese, che introduce il diritto di intervento negli stati in cui il potere del sovrano legittimo fosse stato minacciato.    
1820-31 Stati Uniti (1823) : il presidente Monroe dichiara che gli Stati Uniti respingono ogni ingerenza europea nel continente americano ("dottrina di Monroe").

America Latina (1820-31): vari stati (Messico, Brasile, Bolivia, Uruguay) si rendono indipendenti.

Africa (1830-37): conquista francese dell'Algeria.

1820-31 Spagna (1820): rivolta di Cadice, ripristino della costituzione del 1812 e formazione delle Cortes.

Troppau (ottobre 1820): si apre il congresso di Troppau voluto da Metternich.

Lubiana (gennaio 1821): iniziano i lavori del congresso di Lubiana.

Grecia (1821): inizia la rivoluzione greca contro il dominio turco.

Spagna (1823): la Santa Alleanza interviene in Spagna e pone fine all'esperimento costituzionale.

Francia (1824): inizia il regno di Carlo X che riprende il corso reazionario.

Russia (1825): ascesa al trono dello zar Nicola I: congiura "decabrista" contro l'assolutismo zarista.

Russia-Turchia (1828-29): guerra tra le due nazioni che si conclude con la pace di Adrianopoli (14 settembre 1829) - espansione russa nel Caucaso.

Grecia (1830) : indipendenza della Grecia.

Francia (1830): il governo conservatore emana quattro "Ordinanze" per stroncare l'ascesa dei liberali - insurrezione popolare a Parigi (27-29 luglio).

Belgio e Polonia (1830-31): insurrezioni.

Francia (1830): sale al trono Luigi Filippo d' Orleans che governerà fino al 1848.

Belgio (1831) : sale al trono Leopoldo I che governerà fino al 1865.

1820-31 (luglio 1820): moti rivoluzionari nel Regno delle Due Sicilie; inizia la rivoluzione napoletana e la Sicilia insorge e chiede l'autonomia.

(marzo 1821): nella notte tra il 9 e il 10 scoppia la rivoluzione piemontese; Carlo Alberto giura fedeltà alla Costituzione.

(marzo 1821): il 23 l'esercito austriaco entra a Napoli dopo aver battuto le truppe di Guglielmo Pepe: attua la repressione e impone la restaurazione.

(aprile 1821): in Piemonte le truppe austriache e sabaude sconfiggono i patrioti: fine dell'insurrezione costituzionale guidata da Santorre di Santarosa.

(dicembre 1821): in Lombardia gli austriaci stroncano il movimento liberale: arresti e condanne di circa duecento patrioti.

Modena (1831): Francesco IV duca di Modena fa arrestare Ciro Menotti e i suoi compagni. Scoppia la rivoluzione a Modena, Reggio Emilia, Parma, nelle Romagne e nell'Italia centrale. L'Austria interviene e occupa le Legazioni.

(1831): a Marsiglia Mazzini fonda la Giovine Italia.

1832-46 Stati Uniti (1835-42): guerra con gli indiani Seminole che resistono alla deportazione.

Egitto (1839-40): guerra contro l'impero Ottomano; riconosciuto autonomo nel 1840, l'Egitto deve abbandonare le pretese sulla Siria.

India (1843-49): l'Inghilterra completa la conquista dell'India.

Cina (1840-1842): "guerra dell'oppio" tra Inghilterra e Cina. Con il trattato di Nanchino la Cina deve aprire 5 porti al commercio britannico con tariffe preferenziali e cedere Hong Kong.

Brasile (1836-42): tentativo secessionista della Repubblica del Rio Grande do Sul appoggiato da Garibaldi.

1832-46 Inghilterra (1832): riforma elettorale;
(1833): leggi inglesi sulle fabbriche e abolizione della schiavitù nelle colonie;
(1837-1901): regno della regina Vittoria;
(1842): fallisce lo sciopero generale cartista; successivo declino del movimento.
(1846): abolizione delle "leggi sul grano".

Russia-Turchia (1833 luglio): stipulazione del trattato difensivo di Unkiar-Skelessi.

Prussia (1834): unione doganale tedesca (Zollverein).
(1840-61): regno di Federico Guglielmo IV.

Spagna (1839): sconfitta ed esilio dell'assolutista don Carlos di Spagna.

Irlanda (1845-46): carestia

1832-46 (1-3 febbraio 1834): fallimento della spedizione mazziniana in Savoia.

(aprile): Mazzini fonda a Berna la "Giovine Europa".

(luglio): l'insurrezione siciliana viene repressa nel sangue. Nicola Fabrizi fonda la "Legione italica" come braccio militare della Giovine Italia e per avviare il movimento rivoluzionario del Mezzogiorno d'Italia.

(1843): moti in Romagna.

(1846): elezione di Pio IX.

        1847 Stato Pontificio, Granducato di Toscana e Piemonte avviano delle riforme.

Regno delle due Sicilie: Luigi Settembrini nel libro Protesta del popolo delle due Sicilie denuncia i metodi vessatori e dispotici del re Ferdinando II. A Messina e a Reggio Calabria nella metà del 1847 scoppia la rivolta.

Milano (8 settembre): incidenti tra la popolazione e i soldati austriaci.

    1848-49 Francia-Parigi (febbraio): insurrezione e proclamazione della "Seconda Repubblica".

Vienna (febbraio):  insurrezione.
(14 marzo): l'imperatore licenzia il principe Metternich simbolo dell'assolutismo.
(6 ottobre): seconda insurrezione e inizio della controrivoluzione.

Francoforte (maggio): si riunisce l'Assemblea germanica.

Praga (12 giugno): insurrezione.

Parigi (23-26 giugno): "giornate di giugno".
(10 dicembre): Luigi Napoleone è eletto presidente della Repubblica.

Ungheria (11 aprile 1849): indipendenza dall'Austria.

1848-49

1848

Milano (1 gennaio 1848): sciopero del fumo - scontri tra popolazione e soldati austriaci.

Palermo (gennaio): insurrezione.

Piemonte (4 marzo): concessione dello Statuto Albertino modellato sulla costituzione francese del 1830 e su quella belga del 1831, che costituirà la carta costituzionale al momento della formazione del Regno d'Italia.

(18-22 marzo): le "Cinque giornate" di Milano.

(22 marzo): costituzione della Repubblica di Venezia.

(23 marzo): inizia la prima guerra d'indipendenza.

(9 agosto): armistizio di Salasco tra Piemonte e Austria.

(novembre): Pio IX fugge a Gaeta.

1849

(febbraio): creazione della Repubblica Romana.

(20 marzo): Carlo Alberto riprende le ostilità contro l'Austria.

(23 marzo): sconfitta piemontese a Novara; armistizio di Vignale, Carlo Alberto abdica a favore del figlio Vittorio Emanuele II.

(23 marzo - 1 aprile): le "Dieci giornate" di Brescia.

(1 luglio): caduta della Repubblica romana e restaurazione pontificia.

    1850 Russia (dal 1850 al 1870 circa): espansione in Asia centrale e in Siberia.    
1853-54 Spedizione statunitense nella baia di Tokio: il Giappone è costretto ad aprirsi al commercio con l'Occidente.        
        1859 Seconda guerra d'indipendenza.
1860 Spedizione dei Mille e proclamazione del Regno d'Italia.
1861-65 Stati Uniti: guerra di secessione che oppone gli stati del Sud a quelli del Nord. Vittoria dei secondi, affermazione di un'economia protezionista e abolizione della schiavitù. 1861 Russia: abolizione della servitù della gleba.    
        1866 Annessione del Veneto.
1868 Giappone: abolizione dello "shogun" e inizio dell' era "Meji" (governo illuminato)        
        1870 Occupazione di Roma e annessione del Lazio. Proclamazione di Roma capitale.
    1871 18 gennaio: proclamazione dell' impero tedesco dopo la sconfitta della Francia da parte della Prussia a Sedan.