Apparato didattico

La scintilla dell’insurrezione

 

Vengono qui presentati due documenti pubblicati nel febbraio del 1848, quindi circa un mese prima che in Lombardia avessero inizio le sommosse che determinarono la temporanea caduta del governo imperiale austriaco; leggi attentamente i due Avvisi e poi rispondi alle domande.

 

Doc. 1

  1. A quali fatti fa riferimento l'Avviso?
  2. Quando si sono verificati?
  3. Dove e come ha avuto inizio il principale?
  4. Da quanti giorni proseguivano simili disordini?
    In quale momento della giornata?
  5. Quali ‘armi' detenevano i rivoltosi?
  6. Cosa non tollera il Governo austriaco?
  7. Quale elemento del vestiario viene proibito di indossare?
  8. Quale comportamento deve assumere chi già fosse uscito di casa con il cappello alla calabrese?
  9. E se, nonostante gli inviti della Polizia, avesse deciso di tenerlo, quali rischi avrebbe corso?
  10. Quale atteggiamento dovrebbero assumere i "buoni" e "savi" cittadini?
  11. Quale significato assume il cappello alla calabrese? Prima di rispondere consulta il libro di storia e con l'aiuto dell'insegnante individua in quale Stato italiano scoppiarono le prime insurrezioni tra il settembre 1847 e il gennaio 1848
  12. Quale tra i sovrani italiani per primo concesse la Costituzione?
  13. In quali altri Stati italiani venne nei mesi successivi promulgata?
  14. Che cos'è la Costituzione?
  15. Perché la borghesia riteneva indispensabile che lo Stato avesse una Costituzione? Quali diritti ed interessi essa doveva tutelare?

Doc. 2

  1. Cosa viene ulteriormente proibito?
  2. Oltre quale numero di persone il gruppo è da ritenersi sospetto?
  3. A quali rischi vanno incontro i trasgressori?

 

Osserva ora attentamente questa stampa satirica e poi, con l'aiuto del tuo libro di storia rispondi alle domande.

 

Doc. 3

  1. Chi sono i due personaggi stesi a terra?
  2. Cosa tengono in mano?
  3. A quali avvenimenti fanno riferimento le corde spezzate? Chi «è fuggito»?