«E' necessario impedire che i briganti possano nuovamente riunirsi»
Agosto 1848-Dicembre 1849: la repressione austriaca

Notificazione

 

    ANTONIO TODESCHINI di Almenno, d'anni 22, cattolico, nubile, gią Pedone Distrettuale, e GIUSEPPE RONCELLI di Almenno S. Salvatore, d'anni 28, cattolico, ammogliato, portinajo, arrestati il 29 cadente mese, vennero sottoposti ad un Giudizio Statario, e convinti per deposizioni testimoniali concordi e giurate, di avere armata mano disarmata la Regia Gendarmeria e Sussidiarj in Almenno S. Salvatore la sera del 9 suddetto mese.
    A tenore quindi della Notificazione di S. E. il Sig. Feld-Maresciallo Conte Radetzky del 29 settembre 1848, i preindicati Todeschini e Roncelli furono condannati alla pena di morte, che fu jeri alle ore cinque pomeridiane eseguita mediante fucilazione.

Bergamo li 31 dicembre 1848

Il Tenente Maresciallo
PRINCIPE DELLA TORRE E TASSIS
COMANDANTE DELLA CITTA'

 

Biblioteca Civica di Bergamo, Proclami, XLI, 284