«Vorace mostro, bicipite vampir»
L'immagine del quarantotto bergamasco e dell'impero d'Austria nei documenti dei protagonisti

 

INDICE

 

Introduzione

 

I.
«Sorgi Italia: ti chiama una voce»
Gennaio-febbraio 1848: la scintilla dell'insurrezione

  1. «Toglietemi d'attorno i panni gai…»; madrigale per l'uccisione di un consigliere di Stato a Milano per opera degli austriaci
  2. Il Viceré del Regno Lombardo-Veneto agli abitanti della Regia Città di Milano; proclama, Milano 5 gennaio 1848
  3. Ordine del giorno del generale Radetzky alle armate austriache in Italia; Milano 18 gennaio 1848
  4. Alessandro Valoti, L'invito al 1848
  5. David Levi, La rivoluzione di Palermo
  6. «E' rigorosamente vietato il portare a pubblica vista il cappello che sia della forma così detta alla Calabrese…»; avviso; Bergamo 16 febbraio 1848
  7. «…proibiti assolutamente tutti gli assembramenti di gente per le strade e per le piazze…»; avviso; Bergamo 16 febbraio 1848
  8. Abbiamo tirato troppo; stampa satirica

 

II.
«Esultano trionfanti i bergamaschi»
Marzo-luglio 1848: l'insurrezione di Bergamo

  1. G. Battista Spinelli, Memoriale della guerra del 1848-49. Fatti principali del corpo volontari bergamaschi brevemente descritti da un volontario
  2. Pietro Ruggeri di Stabello, La Rivoluzione di Bergamo dell'anno 1848
  3. Carta della città di Bergamo; i luoghi in cui si svolsero gli scontri del 18-22 marzo 1848
  4. S. B., Bergamo esultante per la liberazione di due distinti cittadini i signori Giovanni Frizzoni e Giuseppe Zuccala tenuti in ostaggio dai soldati croati sciolti il 22 marzo 1848
  5. Pietro Gabrieli, A Bergamo liberato dall'orde vandaliche
  6. D. C., «Evviva Dio che ci mandò il Nono Pio…»
  7. Giacomo Bini, Al benemerito sacerdote don Martino Dolci
  8. Giulio Botelli, Nella inaugurazione del secondo congresso di Pontida
  9. Canto dei crociati
  10. Alessandro Tornaghi, Per la solenne benedizione della bandiera del battaglione degli adolescenti il 25 maggio 1848 nella basilica di Santa Maria Maggiore
  11. «Santa Vergine del Carmelo, guarda queste armate schiere…»

 

III
«Ch'io vi esalti, o Prodi»
La poesia patriottica

  1. Le tre corone
  2. A. Carozzi, Canto e voto del popolo italiano
  3. Ottavio Tasca, Il marzo del 1848
  4. Per la liberazione dell'Italia
  5. Alfonso Gavazzeni, Ode ai prodi lombardi delle Cinque Giornate
  6. «I cinque giorni son compiuti e già Milano non ha più un sol nemico nel suo seno…»; avviso; Milano 23 marzo 1848
  7. Ecco giunta l'epoca in cui il sovrano popolo per volere di Dio si degna di detronizzare i re
  8. «Esultate miei cari lombardi…»

 

IV
«Scampaci dal mal e dai tedeschi»
Le preghiere patriottiche

  1. Soldati e cittadini!
  2. Catechismo nazionale
  3. Il Padre nostro veramente Lombardo
  4. Pater Noster dei Lombardi
  5. Il Te Deum dei Lombardi
  6. G. L., Un atto di speranza del cittadino
  7. G. L., Un atto di carità del cittadino
  8. G. L., Un atto di contrizione del cittadino

 

V
«Ha una mano sul Vangel e con l'altra addita il ciel»
Pio IX e le speranze dei patrioti

  1. Ritratto di Pio IX
  2. Pius PP. IX, Ai popoli d'Italia solenne ed apostolica benedizione; Roma 30 marzo 1848
  3. Inno popolare a Pio IX
  4. Copia di lettera scritta al Cancelliere Vescovile Don Gio. Battista Sanscon di Vicenza dal signor Tessari
  5. L'Italia prima della liberazione
  6. W Pio IX – Canzone popolare

 

VI
«Oh Alberto! alla fronte recingi il cimiero»
L'ambivalente sentimento verso Carlo Alberto

  1. Le feste che si faranno in Genova il 27 febbraio per la costituzione accordata da Carlo Alberto; proclama
  2. «Popoli della Lombardia e della Venezia, i destini d'Italia si maturano…»; proclama; Torino 23 marzo 1848
  3. Todros Debenedetti, Sacra parola del Re Carlo Alberto nel suo proclama del 23 marzo 1848
  4. «L'armata nemica è in fuga da tutte le parti…»; proclama; Milano 24 marzo 1848
  5. «Chiamato da quei vostri concittadini…»; proclama; Lodi 31 marzo 1848
  6. «La fausta notizia della presa di Peschiera richiede un rendimento di grazie all'Altissimo…»; avviso; Bergamo 31 marzo 1848
  7. «La Congregazione Provinciale di Bergamo invia una deputazione a Carlo Alberto per ringraziarlo dell'aiuto prestato»; avviso; Bergamo 27 aprile 1848
  8. P. R., Ritirata di Carlo Alberto
  9. Il popolo a Carlo Alberto
  10. G. G., Carlo Alberto di Savoja; epitaffio

 

VII
«Radetzchi, ti star porco»
La satira antiaustriaca

  1. Barbari tedeschi e sua origine; Dignità austriache
  2. Gran congresso delle Bestie contro il Risorgimento d'Italia
  3. «Per appagar la sua curiosità chiamò Pultone il Computista un dì…»
  4. Non dubiti Maestà, con Metternich non si sbaglia strada; stampa satirica
  5. «Malizia un giorno interrogata fu…»
  6. Munizioni ed Armi del Gabinetto austriaco; stampa satirica
  7. Radetzky; L'Italia
  8. Radetscki in una delle sue grandi imprese; stampa satirica
  9. Dialogo fra Metternich e Radetzchi dopo la vittoria dei lombardi
  10. Metternich e Radetzki, i funerali del dispotismo, scherzo comico; locandina della rappresentazione; Bergamo 13 aprile 1848
  11. Dialogo tra Radetsky e un cane
  12. Rodolfo Brusa, Testamento del general Radetschi
  13. Dialogh fra on croatt e ona veggia
  14. Soliloquio di un austriaco

 

VIII
«O fior dell'alme illustri!»
Ai martiri per la patria

  1. Lorenzo Zattera, Ai martiri della libertà lombarda caduti vittoriosi sotto il cannoneggiamento dei tedeschi
  2. Giulio Carcano - Stefano Ronchetti, Canto del popolo per i morti della patria
  3. Antonio Rossi, Epigrafe
  4. «Porta Tosa… quind'innanzi si chiamerà Porta Vittoria…»; avviso; Milano 6 aprile 1848

 

IX
«Pei copiosi suffragi l'anime loro saliranno al cielo»
Le solenni celebrazioni per i martiri della patria

  1. «Un sentimento poderoso ci chiama appiè degli altari per porgere preci espiatorie per que' forti…»; per le solenni esequie dei morti per la patria; avviso; Bergamo 4 aprile 1848
  2. «Per le… solenni esequie dei prodi morti…»; avviso; Bergamo 10 aprile 1848
  3. Allocuzione di monsignor Carlo Gritti Morlacchi, vescovo di Bergamo, recitata nelle solenni esequie celebrate nel giorno 13 aprile 1848 nella chiesa di S. Bartolomeo in suffragio dei cittadini morti per la liberazione della patria
  4. Odoardo Castellano, Versi improvvisati al banchetto dato da' Bergamaschi a' Milanesi il 13 Aprile; Un saluto a Bergamo dalla Contrada de' Colleoni
  5. «Fratelli di Bergamo! I Milanesi che voi accoglieste con tanto amore vi ringraziano…»; parole improvvisate prima della partenza dei milanesi da Bergamo dal Cappellano Pr. Gio. Battista Gattoni; Bergamo 13 Aprile 1848

 

X
«Quella croce… unico pegno di nostra comune salute»
Rendimento di grazie per la vittoria

  1. Domenico Rossi, Nel solenne rendimento di grazie celebrato il giorno 15 aprile 1848 nella cattedrale di Bergamo
  2. Parole dette dal canonico Finazzi nel solenne rendimento di grazie celebrato nella cattedrale di Bergamo il dì 15 aprile 1848
  3. Alla benedizione della bandiera tricolore, allocuzione del parroco di Cenate S. Leone; 15 aprile 1848

 

XI
«Sui futuri destini di questa nostra carissima terra»
Aprile-maggio 1848: il dibattito attorno alla fusione con il Piemonte

  1. «Finché dura la lotta non è opportuno di mettere in campo opinioni sui futuri destini di questa nostra carissima terra»; proclama; Milano 22 marzo 1848
  2. Petizione di ventidue cittadini bergamaschi perché la Congregazione provinciale di Bergamo si faccia promotrice della fusione con lo Stato Piemontese; Bergamo 30 aprile 1848
  3. Modello per l'adesione alla proposta di fusione con lo Stato Piemontese
  4. Istruzioni per garantire il regolare svolgimento delle operazioni di voto; Bergamo 30 aprile 1848
  5. «Unione! Unione!…» La Congregazione Provinciale di Bergamo auspica la fusione con lo Stato Piemontese; circolare; Bergamo 30 aprile 1848
  6. Natale Osnaghi, Repubblica o Costituzione?
  7. Vivano i Costituzionali. Statuto poi Re, non Re poi Statuto; Bergamo 3 maggio 1848
  8. Carlo Tonsi, «Intempestivo è prevenire col voto la convocazione della assemblea costituente…»; Bergamo 5 maggio 1848
  9. Appendice alla protesta 3 maggio 1848; Bergamo 6 maggio 1848
  10. Luigi Berzi, «Cittadini, dopo 13 secoli di schiavitù…»; Bergamo 6 maggio 1848

 

XII
«Qui in Bergamo erano molteplici le obblazioni sull'altare della patria»
Richiesta di denaro per la causa nazionale, i danneggiati e i feriti

  1. «Ed una Commissione raccoglieva offerte…»; costituzione di un Comitato de' sussidj; avviso; Bergamo 20 maggio 1848
  2. «…promuovere le offerte pei danneggiati e feriti e per la Causa nazionale in genere»; circolare Bergamo 20 maggio 1848
  3. «…chi sarà ritroso a fare offerta di qualche parte del suo avere?»; circolare; Bergamo 18 luglio 1848

 

XIII
«E' necessario impedire che i briganti possano nuovamente riunirsi»
Agosto 1848-Dicembre 1849: la repressione austriaca

  1. «…tutti i buoni cittadini ritornino ai loro focolari, e si riaprano immediatamente tutte le botteghe»; proclama; Bergamo 14 agosto 1848
  2. «…le truppe sono da me ordinate di far uso senza alcuno riguardo delle loro armi tanto da taglio, che da fuoco»; proclama; Bergamo 17 agosto 1848
  3. «La banda armata, che da qualche tempo infestava i contorni di Palazzago venne jeri dispersa…»; avviso; Bergamo 19 novembre 1848
  4. «Un grave e funesto avvenimento è stato consumato in Almenno S. Salvatore…»; avviso; Bergamo 12 dicembre 1848
  5. Condanna a morte di Antonio Todeschini e Giuseppe Roncelli, protagonisti dei fatti di Almenno S. Salvatore; Notificazione; Bergamo 31 dicembre 1848
  6. «Vari attentati in questi ultimi giorni contro la sicurezza personale di singoli militari…»; proclama; Bergamo 28 dicembre 1848
  7. «…ho trovato necessario… notificare quali delitti o trasgressioni… vengono puniti della morte»; proclama; Milano 10 marzo 1849
  8. Condanna a morte di Dionisio Domenico Colombo; Notificazione; Bergamo 21 aprile 1849
  9. «Già da qualche tempo si è nuovamente introdotto l'abuso di portar segni distintivi di partito antipolitico…»; avviso; Bergamo 20 dicembre 1849

 

XIV
«In ricompensa del valore dimostrato negli episodi del 1848»
L'immagine del Risorgimento dopo l'Unità

  1. «Alla città di Bergamo viene concessa la medaglia d'oro …»; decreto; Roma 15 giugno 1899
  2. A. Beltrami, Ai prodi di Bergamo caduti sui campi di Sicilia; Bergamo 1860
  3. Progetto per l'erezione di un monumento ai caduti delle guerre d'indipendenza nei cimiteri di Bergamo; Bergamo 1860
  4. «A celebrare la più sacra delle nostre memorie, l'anniversario delle Cinque Giornate…»; avviso; Milano 22 marzo 1862
  5. «…abbiamo voluto tornasse l'effigie dell'eroe dei due mondi»; avviso; Bergamo 5 maggio 1922
  6. «E' concessa alla Città di bergamo la facoltà di accompagnare lo stemma con la iscrizione in caratteri d'oro bergamo-città dei mille…»; decreto; Roma 20 gennaio 1960

 

Apparato didattico

  1. La scintilla dell'insurrezione
  2. Pio IX
  3. Carlo Alberto
  4. Preghiere patriottiche e discorsi del clero
  5. La satira antiaustriaca
  6. Gli armamenti
  7. La repressione
  8. Medaglia d'oro alla città di Bergamo
  9. Saggio breve
  10. Analisi del testo