IL TEMPO LIBERO E LO SPORT: COMMENTIAMO UN PO'…

LO SPORT…FINANZIARIO

 

Parlando con mio nonno, a proposito del nostro passatempo preferito, lo sport, ci siamo resi conto che questo mondo, negli ultimi anni, è cambiato notevolmente e secondo il mio parere solo in peggio.

Penso che ormai i campionati di calcio non vengano decisi in base alla volontà o alla capacità degli atleti, ma dal portafoglio di quei ricchi imprenditori, che ricoprono il ruolo di presidenti: nei mesi estivi, prima che inizi il campionato vero e proprio, investono un mucchio (o forse anche due…)di miliardi per accaparrarsi il "fenomeno" che possa portare la squadra in vetta alla classifica finale. Dalla Francia alla Spagna, dall’Inghilterra al Brasile, molti calciatori raggiungono l’Italia dopo aver firmato contratti esorbitanti dei cui valori quasi non ci rendiamo più conto, tanto siamo abituati a sentirne parlare. Mio nonno si ricorda che ai suoi tempi, anni quaranta, cinquanta, lo stipendio medio per un calciatore era di tre mila lire al mese (solo il centravanti del Milan, Giuseppe Meazza, riusciva a guadagnare sette mila lire al mese.)

Ribadisco che in questi ultimi decenni il calcio e lo sport in generale sono peggiorati, soprattutto per colpa dei cospicui premi in denaro che ricevono gli atleti dagli sponsor per le loro "superlative" prestazioni. Il denaro invoglia atleti e dirigenti ad adoperare mezzi non sempre legali per raggiungere le mete più ambite. Tra i tanti, ricordo i regali fatti dal presidente Sensi, della Roma, agli arbitri perché fossero più compiacenti verso la sua società; senza dimenticare i numerosi casi di doping scoperti nelle maggior parte delle discipline sportive.

Io penso che il mondo dello sport stia diventando veramente un’oscenità, in cui tutto ruota attorno a quei maledetti soldi senza i quali però la vita sarebbe "leggermente difficile". Speriamo che qualcuno faccia qualcosa, perché ritorni lo spettacolo del vero agonismo sul bel palcoscenico domenicale…

Oggi anziché pregustare le azioni degli atleti, si parla continuamente di esami del sangue…

Viva lo sport sano e giocato!!! Abbasso lo sport sporco e sponsorizzato!!!

Carlo Martinelli