SCIPIONE L'AFRICANO di Carmine Calloni 1937 

Questi due fotogrammi del film Scipione l'Africano mostrano il condottiero romano che parla alle truppe schierate, pronte alla battaglia.
Le sue parole hanno una straordinaria rassomiglianza con i discorsi del "Duce", tanto che lo stesso Vittorio Mussolini rivedendo questa sequenza ne rimase molto impressionato, proprio perché le parole pronunciate da Scipione erano quelle solite, piene di enfasi e di retorica patriottica  del padre.
Occorre anche ricordare che il film uscì dopo la conquista dell'Etiopia a cui è chiara l'allusione e alla quale bisognava
conquistare il consenso delle masse.

Ecco il discorso di Scipione alle truppe schierate per la battaglia

"Ricordate, se vincerete non solo diverrete padroni dell'Africa avrete Roma impero del mondo. Legionari la fortuna vi offre la più bella delle ricompense: morire per la patria. Legionari il vostro grido sia: vittoria o morte"
E i legionari giurano gridando più volte "vittoria o morte", il che ricorda molto da vicino anche la marcia su Roma.

Per ascoltare in audio questa sequenza del film, per sentire il tono di enfasi epica cliccare qui