Su

 

italiacen2.JPG (29366 byte)difearazz.JPG (23254 byte)

        Fino al 1935 - 1936 il colonialismo italiano era stato intriso di un razzismo ora paternalistico ora spietato, non troppo dissimile da quello francese e inglese, non sbandierato nÚ codificato. A partire dal 1936 e dalla fondazione dell'impero, invece, la proclamazione di una netta divisione tra padroni e sudditi, tra italiani e africani, divenne uno dei cardini della politica fascista.                     G.Rochat

La superioritÓ doveva esprimersi sia nei rapporti con le popolazioni sottomesse sia verso ogni possibile diversitÓ