Su

L'impresa d'Etiopia, con cui il regime fascista sembrņ raggiungere il massimo dei consensi, fu accompagnata da una grande campagna di propaganda che vide nelle scuole un canale privilegiato.
La pagina di questo quaderno, per quanto strumentale, sembrerebbe lasciare intravedere elementi di una convivenza possibile, sia pure sotto l'egida italiana; si era nel gennaio del 1936, entro quello stesso anno si sarebbero affermate forti limitazioni nei rapporti con la popolazione etiope