Su

"Pur avendo il fazzolino chi non sa che son Gioppino?" Così recita la didascalia di quest'ultima serie del gioppino non più gozzuto, quasi fosse necessario richiamarne il nome ora che in nome della superiorità della razza è rimasto privo del suo sottogola.

Al contrario, nessuna didascalia era invece necessaria per ricordare che il balilla etiope, anche se italiano, e in divisa, rimaneva pur sempre, più che un bambino, una scimmietta .