Divieto di rapporti tra italiani e donne indigene

 

Questa vignetta dimostra che durante la campagna d'Etiopia ci si poteva ancora permettere di scherzare in modo equivoco sui rapporti tra soldati italiani e indigene.

 

L'inversione di rotta è evidente nel Regio Decreto Legge 19 aprile 1937, n.880, 
(Ministero dell'Africa Italiana, Bollettino ufficiale, Roma, 1937)che, punisce con la reclusione da uno a cinque anni, il cittadino italiano che tiene relazioni d'indole coniugale con persone suddite dell'Africa orientale italiana. Verrà convertito con lievi modifiche nella legge n.2590, 30 dicembre 1937.

Questa disposizione del prefetto di Bologna, rivolta al questore,dimostra chiaramente come la legge razzista trovasse stretta applicazione da parte degli organi dello stato.

 

 

E stato superiormente disposto che, fino all'entrata in vigore del R.D.Legge17-11-1938 n.1728, non debbano essere celebrati matrimoni tra persone di razza italiana e persone appartenenti ad altra razza, Prego disporre al riguardo cauta e rigorosa vigilanza intervenendo, ove del caso, preso i Parroci ai quali dovrà essere fatta presente in modo opportuno la necessità di astenersi dalla celebrazione del rito.....(omissis)

 

                                                                                                                               shinystat.gif (418 byte)