La scuola elementare era stata riorganizzata e resa gratuita e obbligatoria fra il 1776 e il 1790 da Maria Teresa d'Austria e Giuseppe II. 

Eppure nel 1860 alla fine del Risorgimento, quando Bergamo verrà annessa al Piemonte, la cultura della stragrande maggioranza della popolazione era a dir poco scarsa.

Sentite a questo proposito cosa sostiene il prefetto Centurione nella sua relazione al ministro Cavour:

"L'istruzione elementare è pressoché nulla: principal causa è la nessuna cura che se ne dava il passato governo (N.d.R. gli austriaci). A ciò si aggiunga che i maestri essendo male retribuiti, sono perciò ben poco capaci e taluni difettano assolutamente dei requisiti i più necessari (N.d.R. insomma…  valevano gran poco!)".

Istruzione

Cultura

Assistenza