Simone Mayr

"Aver ascoltato molto, come vogliono modelli di perfezione artistica, è molto; con modesta conoscenza di se stesso aspirare al successo è di più; fare ciò con eccellente facoltà è il più."

Il credo del Maestro Mayr torna spesso alla memoria di Donizetti.

Quello di  Donizetti per Mayr è certamente un ricordo che illumina di continuo il suo cuore e le sue aspirazioni, che gli dà coraggio senza abbandoni o recriminazioni, che lo consola di tante cattiverie.

Mayr diede a Donizetti un'istruzione musicale di prim'ordine dato che aveva alle spalle un'importante carriera operistica, caratterizzata da allestimenti in vari teatri europei e una grande cultura, non solo musicale, maturata in età giovanile a Ingolstadt, a Poschiavo e durante il lungo apprendistato a Venezia.Nonostante le lusinghiere richieste che gli giunsero da teatri e cappelle musicali di mezza Europa, egli preferì restare al servizio della cultura musicale bergamasca fino alla fine dei suoi giorni.Morirà nel 1845. La fama di cui godette gli valse la collaborazione, per la scuola, di maestri di alto livello e d esperienza

Johann Simon Mayr, che già godeva somma fama d’operista in Italia e in Europa, era Maestro di Cappella nella chiesa di Santa Maria Maggiore e dirigeva questa Scuola gratuita delle Lezioni Caritatevoli. Sorta a margine dell’attività chiesastica, oggi è l’Istituto Musicale Gaetano Donizetti.
    L’aveva voluta lui quella scuola, rivolgendosi con decisione al Consiglio della Misericordia Maggiore, benemerita associazione di carità, che sosteneva economicamente da tempo i cantori e i compositori della Cappella.
    Nella richiesta, Mayr chiedeva una scuola per soccorrere i poveri col procurare loro un nuovo mezzo di sostentamento, che accogliesse quindi i bambini bisognosi, dai sei ai quattordici anni.
    Donizetti aveva requisiti di età e di povertà perfettamente adeguati. Si iscrisse alle Lezioni Caritatevoli sostenendo con successo l’esame d’ammissione, che si tenne innanzi allo stesso Mayr e a Giuseppe Antonio Capuzzi, acclamato violinista allievo di Giuseppe Tartini.

Oltre alle Lezioni Caritatevoli di Musica, Mayr esplicava la sua attività di educatore interessandosi anche di altre realtà, come la scuola dell'Accademia Carrara.

Per lui il rapporto musica-pittura era di fondamentale importanza e nei suoi scritti egli si sofferma spesso sull'argomento

ritorna

Istruzione

Cultura

Assistenza