coc2anim.gif (2774 byte)Torna all'inizio del percorso

La Rivoluzione Bergamasca 1797

coc2anim.gif (2774 byte) Struttura politica

coc2anim.gif (2774 byte) Classi sociali
  Albero della Libertà

Rivoluzione francese

Arlecchino caccia Pantalone

Vecchio regime

Il rogo delle parrucche

E' finita la tirannia

Il podestà

Si abbattono le statue

Il clero

Non se ne poteva più

Festa

Sotto il porticato di Piazza Vecchia, due burloni mascherati da Arlecchino e Pantalone hanno inscenato una farsa che ha scatenato le risa e gli schiamazzi delle persone presenti. Arlecchino distribuiva randellate sul fondoschiena della malcapitata maschera veneziana e le intimava di lasciare la città al più presto come già erano stati costretti a fare i ben più noti governatori veneziani.

"Ah, fiol d'un can, an s'è stöfacc de te! Scultem me: l'è mei che te a Berghem te se faghe piö èt, perché l'aria de che l'è mia trop salütare per te!"

 

       

Ecco la sillaba! 

Clicca sulle girandole per trovare le altre sillabe

VO