Introduzione

Scienza precristiana Scienza cristiana Da Galileo a oggi

Home
Su

 

Al termine del quinquennio di studi a carattere prevalentemente scientifico biologico, abbiamo sentito l'esigenza di approfondire le tappe principali dell'evoluzione del pensiero scientifico e tecnologico, evidenziando l'aspetto dell'unitarietà del sapere che è confermata dai ricchi collegamenti interdisciplinari con filosofia, storia, letteratura italiana e latina.
I progressi scientifici e tecnologici si sviluppano in rapporto al contesto politico, storico, socio-educativo e culturale della popolazione, per cui abbiamo valutato le scelte scientifiche delle civiltà prese in esame in rapporto a questi parametri.
In questo modo la scienza si propone come una scoperta che avviene in modo graduale e organico in risposta ad una esigenza tipicamente umana: la curiosità (Odissea).
La nostra classe è composta da soli otto alunni, quindi il clima di lavoro è molto sereno e di carattere collaborativo. Nel corso del lavoro ciascuno di noi ha contribuito con le proprie abilità in modo tale da produrre un testo, a nostro parere, originale nella sua interpretazione e esaustivo nei contenuti.
Ma soprattutto abbiamo voluto sottolineare come la scienza e la tecnologia, sempre l'una al fianco dell'altra, abbia nel corso degli anni contribuito al miglioramento e all'applicazione di svariate tecniche e cure che hanno portato dagli alambicchi, con una vita breve e di qualità inferiore, alla vita attuale ricca di fattori che rendono la vita più lunga e di migliore serenità.
Senza minimizzare sul ruolo ricoperto dello scienziato dietro le quinte, vorremmo ora proporre il dogma principale a cui tutti i medici o scienziati debbono seguire: IL GIURAMENTO DI IPPOCRATE.

 

IN LINGUA ITALIANA:

Affermo con giuramento fatto su Apollo medico e su Esculapio, su Igea e su Panacea chiamando a testimoni tutti gli Dei e le Dee, che per quanto me lo consentiranno le mie forze e il mio pensiero, terrò fede a questo mio giuramento che prometto con questo patto scritto.
Considererò come se fosse mio padre colui che mi insegnò quest'arte, e con gratitudine lo assisterò e gli fornirò quanto possa occorrergli per il nutrimento e per le necessità della vita mettendo i miei beni in comune con lui; inoltre considererò come miei fratelli i suoi discendenti e insegnerò loro quest'arte, qualora siano disposti ad apprenderla, senza compensi e senza obbligazioni scritte, e farò partecipi delle mie lezioni e spiegazioni sia scritte che verbali di tutta questa disciplina i miei figli quanto quelli del mio maestro e così gli allievi che abbiano giurato e sottoscritto di volersi dedicare a questa professione e nessun altro.
Prescriverò ai malati le cure opportune in base alle mie cognizioni, e li difenderò da ogni cosa ingiusta e dannosa, nel mio operare non sarò indotto dalle insistenze di alcuno per propinare medicamenti letali né spontaneamente commetterò mai cose di questo genere. Non suggerirò mai ad alcuna donna prescrizioni che possano farla abortire. Serberò casta e pura da ogni delitto sia la mia vita sia la mia arte. Non opererò mai chi soffre di mal della pietra lasciando questo compito agli esperti di questa pratica.
In qualsiasi casa entrerò, lo farò soltanto per occuparmi della salute degli infermi astenendomi dal compiere atti volontari che rechino ingiustizia e danno e soprattutto fuggirò ogni desiderio di illecite relazioni con donne o con uomini sia liberi che schiavi. Tutto ciò che durante l'esercizio della mia professione ed anche al difuori di essa avrò visto e avrò ascoltato sulla vita comune delle persone e che non dovrà essere divulgato, lo tacerò come se si trattasse di un sacro segreto.
Che mi sia concesso, se avrò scrupolosamente osservato questo mio giuramento senza mai trasgredirlo, di vivere a lungo e nel modo migliore stimato da tutti e raccogliere considerevoli frutti dalla mia arte. Se invece lo trasgredirò e sarò quindi spergiuro, pertanto mi capiti il contrario di ciò.

 

IN LINGUA INGLESE:

I swear by healer Apollo and by Akalepius and by Hyglia and by Panaceia and by all the gods and goddesses, who shall be my witnesses thereto, that i shall keep this oath and contract by my strength and judgement.
I will look upon him who shall have taught me this art even as one of my parents. I will share my substance whit him, and i will supply his necessities if he be in need. I will regard his offspring even as my brethren, and I will teach them this art, if they would learn it, without fee or covenant. I will impart this art by precept, by lecture and by every mode of teaching, not only to my own sons, but to the sons of him who has taught me, and to disciples bound by covenant and oath, according to the law of medicine.
The regimen I shall adopt shall be for the benefit of my patients according to my ability and judgement, and not for their hurt or for any wrong. I will give no deadly drug to any, though it be asked of me, nor shall I counsel such, and especially I will not aid a woman to procure abortion. I shall keep pure my life and art. I shall in no circumstances operate upon those suffering from stones, but shall leave that operation to those skilled in it.
Whatsoever house I enter, there will I go for the benefit of the sick, refraining from all wrong doing or corruption and especially from the art of seduction, of male of female, of bond or free. Whatsoever things I see or hear concerning the life of men, in my attendance on the sick or even apart therefrom, which ought not to be noised abroad, I will keep silence thereon, counting such things to be as sacred secrets.
As I keep this oath may I prosper in life and my art, maintaining a good name everywhere among men, and as I violate it and am forsworn, may I incur the reverse.

Dopo questa breve introduzione e l'esposizione del giuramento di Ippocrate siamo pronti per presentarvi il nostro lavoro con la speranza di averlo reso interessante ed esaustivo e di poter sollevare le vostre critiche solo a favore dell'immensa struttura che sta alla base del nostro lavoro.

Buona lettura.

 

Classe 5a S. A. Merici anno 1999-2000
Per informazioni inviare un'e-mail a webmaster@nwnet.zzn.com