Museo Donizettiano


Restauro degli Harmonium del Museo Donizettiano
 
Il nome harmonium fu impiegato per la prima volta da A. F. Debain per un suo modello, brevettato a Parigi nel 1840, con doppio mantice a pedaliera, serbatoio dell’aria e quattro registri in grado di fornire altrettanti timbri. Nel 1843 l’introduzione di un nuovo registro, denominato “Espressione”, consentì di escludere il serbatoio e di collegare direttamente la ance ai mantici, in modo tale che l’esecutore, graduando la pressione sui pedali, potesse influire sull’intensità del suono. Entrambi gli strumenti restaurati possiedono questo importante registro.

 

 



L’International Inner Wheel Club di Bergamo ha il piacere e l’onore di poter restituire alla nostra Città e alla Cittadinanza due strumenti musicali di grande pregio e interesse storico, restaurati grazie alla sensibile generosità della Concessionaria BMW Bergauto.
I preziosi strumenti saranno ricollocati e conservati nella sezione dedicata agli strumenti musicali del Museo Donizettiano.

Si tratta di due harmonium ottocenteschi, rispettivamente marca Fourneaux di Parigi e Graziano Tubi di Milano: sono strumenti musicali in cui l’emissione del suono è ottenuta tramite ance messe in vibrazione da un flusso d’aria, prodotto da un mantice azionato da pedane. Possiedono entrambi una tastiera di 61 tasti: l’harmonium Fourneaux, il più perfezionato dei due, possiede 10 registri manuali e uno a ginocchiera (ripieno), mentre il Tubi, anche se possiede un solo registro, ha l’importante caratteristica di essere sormontato dal prototipo di un apparato elettromeccanico di “stenografia musicale”, inventato intorno al 1880 dall’Ing. Antonio Roncalli di Bergamo. Questa invenzione, denominata Melografo elettro-chimico, fu recensita per la prima volta nella rivista tedesca «Das Neue Universum» di Stuttgart nel 1883 e vinse la medaglia d’oro all’Esposizione Internazionale di Musica in Bologna nel 1888.

Louis-Victor-Jules VIERNE (1870-1937)

da 24 Pièces en style libre, op. 31 (1913):
Cortège
Elegie
Divertissement
Gabriel-Urbain FAURÉ (1845-1924)

da Requiem, op. 48 (1900)
Pie Jesu (trascr. per Soprano e harmonium)
Libera me (trascr. per Baritono e harmonium)
César FRANCK (1822-1890)

da L’Organiste, 55 pièces pour orgue ou harmonium (1889-90)
Sortie (in re magg.)
Vieux Noël
Sortie (in fa magg.)
Giuseppe TARTINI (1692-1770)

Sonata in sol min. Il trillo del diavolo, per violino e basso continuo
Larghetto affettuoso
Allegro
Adagio
Allegro

Programma del Concerto di  Inaugurazione Restauro Harmonium del Museo Donizettiano

Teatro Donizetti, 16 novembre 2001, ore 16.30

Allievi dell’Istituto Musicale “Gaetano Donizetti” di Bergamo:

Soprano: Francesca Ravasio
Baritono: Lee Yang Bock
Violino: Esona Ceka
Harmonium: Luca Oberti e Luca Legnani