Quadri

Angelo Trezzini, "La battaglia di S.Fermo (1859)".La collezione del Museo comprende 120 pezzi: 84 quadri, 1 mosaico e 35 disegni, ai quali si devono aggiungere i disegni del fondo Antonio Locatelli, non ancora catalogati, e le cartine militari disegnate dal maggiore Delio Bartoli in Africa nel 1935.Tra le principali donazioni quella di Emilia Steiner Frizzoni, composta da sei ritratti dei "Padri della Patria" dipinti da Gerolamo Induno (Garibaldi, Minghetti, Cavour, Vittorio Emanuele II, Mazzini, Manin); quella dell'Associazione veterani e reduci dalle patrie battaglie, che ha portato tra l'altro al Museo i quadri raffiguranti i volontari accorsi a combattere accanto all'esercito sabaudo durante la  I Guerra d'Indipendenza (1848-1849); la donazione Camozzi Vertova, importante non tanto dal punto di vista artistico, quanto da quello storico.
Recente, la donazione al Museo di un quadro dipinto da Massimo d'Azeglio.

Tra i disegni il Museo ospita quelli realizzati dal bergamasco Luigi Angelini, che si riferiscono al periodo della I Guerra Mondiale, e dal figlio Sandro Angelini riguardanti la II Guerra Mondiale

Sono presenti in Museo anche alcune opere scultoree, tra le quali due ottimi lavori di Vincenzo Vela raffiguranti Gabriele Camozzi e Alba Coralli Camozzi.