PROGRESSI ESTIVI
 


Luglio – Ottobre 2002 - Testi e fotografie di Alberto Casirati



Nei mesi estivi il lavoro è proseguito alacremente, anche se la necessaria pausa feriale ha imposto una riduzione delle giornate di lavoro disponibili. E’ cominciata, grazie all’opera generosa e alla mano artistica della pittrice Sig.ra Adelma Mapelli, la riproduzione dei dipinti sulle due semiali inferiori, entrambi raffiguranti San Giorgio che uccide il drago, il cui originale, già rimosso dal velivolo, è conservato in bacheche appositamente fabbricate dal GAVS Torino.

Nel frattempo sono state completate le operazioni di rivestimento dell’ala superiore, in un sol pezzo, con l’applicazione della vernice tenditela. Ora questo piano di volo, di più di 7 metri di lunghezza, fa bella mostra di sé e costituisce uno dei risultati più degni d’attenzione e di plauso dell’intero restauro, non solo per la complessità delle operazioni di rivestimento ma anche per le condizioni originarie, davvero deteriorate, di alcuni dei suoi componenti.

Tutti peraltro sapientemente restaurati dai tecnici del GAVS Torino, che sono riusciti nell’intento senza effettuare alcuna sostituzione, ma riportando le parti originali al loro status primitivo attraverso opportuni interventi manuali.
E’ cominciata anche la costruzione del simulacro di motore SPA 6A, da installare all’interno dell’apparecchio. L’unità propulsiva originale verrà esposta in museo accanto all’aeromobile, per consentirne uno studio più agevole.


E’ stata quasi completata anche la pulizia e la riparazione del rivestimento ligneo di fusoliera. Un esame più accurato della sua composizione ha permesso di accertare che si tratta di legno di noce. Il dipinto ad olio in fusoliera ha resistito benissimo alle delicate operazioni di pulitura, mantenendosi intatto per il successivo intervento specifico di restauro. Si è anche potuto constatare che le coccarde in fusoliera non sono originali, bensì frutto di una successiva verniciatura, della quale è, per ora, molto difficile appurare la data.

 


l'ala superiore pronta per la mimetizzazione



simulacro del motore


la cassetta munizioni


dipinto ad olio in fusoliera
 


 

Copyright Alberto Casirati e Museo Storico della Città di Bergamo - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata