Cartoline storiche

La raccolta delle cartoline presso il Museo Storico della Città di Bergamo è costituita da più di 1300 elementi, in corso di catalogazione (attualmente sono ripartite per soggetti). Alcuni pezzi sono di notevole valore oltre che di piacevole effetto, risalendo agli inizi del Novecento (la cartolina illustrata nasce negli anni Settanta dell'Ottocento), mentre particolarmente preziose e significative dal punto di vista storico sono le cartoline della I Guerra Mondiale e dei prestiti nazionali.

Il fondo, del quale la donazione principale è quella fatta da Alcide Rodegher, è stato suddiviso in 18 categorie: Arsenali-Fabbriche di armi, Capi di Stato esteri, Casa Savoia, Circoli militari, Colonie, Commemorazioni e ricorrenze storiche, Gabriele D'Annunzio a Fiume, Difesa antiaerea, Esercito Italiano, Garibaldi-Commemorazioni, Guardia di Finanza, Guerra Italo-Turca, I Guerra Mondiale, Martiri Trentini, Milite Ignoto, Prestiti nazionali, Uniformi degli eserciti, Mutilati della Guerra Nazionale.

Nell'insieme, la raccolta consente una lettura sia diretta che trasversale degli eventi storici e della società che li ha vissuti: oltre che dai commenti annotati dai mittenti, molto si può apprendere dalla cartolina in sé sul gusto di un'epoca, sugli intenti propagandistici o ammonitori delle autorità costituite, sulla visione della vita e degli eventi storici della "gente comune".
Sul fondo cartoline "Marco Tiraboschi" la dott.ssa Lucia Citerio ha realizzato la tesi di laurea: Lettere di soldati bergamaschi dalla Grande Guerra. Il fondo Marco Tiraboschi del Museo Storico della città di Bergamo, Università degli Studi di Udine, a.a. 1996-1997, in consultazione presso la biblioteca del Museo